I tre marchi di moda più influenti d’Italia

I tre marchi di moda più influenti d’Italia

L’Italia è senza dubbio la mecca mondiale della moda. L’influenza del paese sul modo di intendere, definire e progettare è riuscita a trascendere la moda, creando niente meno che un modo di intendere l’espressione artistica stessa.

La moda italiana è sempre stata sinonimo di eccellenza per la qualità dei suoi materiali, la composizione dei suoi disegni e la visione innovativa delle sue icone. Molte marche hanno cercato di eguagliare il fenomeno italiano e sono state in grado di creare solo copie o imitazioni.

Negli ultimi anni, alcuni marchi sono stati in grado di distinguersi dal resto, diventando veri e propri architetti di tendenze globali con ogni collezione che sfila sulle passerelle. Ecco i tre marchi italiani più influenti del momento.

Prada

Fondata nel 1913 da Mario Prada, l’azienda è stata sinonimo di prestigio ed esclusività. Il vero successo del marchio arrivò nel 1978 quando Miuccia Prada entrò nell’azienda per portare una visione che l’avrebbe portata a diventare un’icona della moda internazionale.

Ancora oggi, Prada continua ad essere uno dei migliori marchi di moda italiani, presentando nuove collezioni ogni anno e disegnando abiti per le celebrità più influenti sul tappeto rosso, il Met Gala e molte altre occasioni.

Nel 2021, Prada ha sbalordito con la sua collezione Womenswear, che si è ispirata al concetto di dualità moderna, empowerment femminile e armonia nell’abbigliamento, generando ottime recensioni dai migliori critici internazionali.

Gucci

Il marchio esiste dal 1921, ma è salito alla ribalta internazionale dopo aver creato il suo famoso logo a doppia G nel 1947, sintetizzando la fine di un’epoca e l’inizio di un’altra piena di aspettative, speranza ed empatia.

Oggi, Gucci è sinonimo di lusso, offrendo una vasta linea di prodotti esclusivi che vanno dai profumi alla moda per bambini. Si tratta di un marchio unico che, pur essendo di fama mondiale, continua a osare per uscire dalla sua zona di comfort creando nuove collezioni che sfidano lo status quo della moda e i preconcetti di genere.

Roberto Cavalli

A differenza di Gucci e Prada, Roberto Cavalli è stato fondato nel 1970. Lo stilista italiano che gli diede il suo nome capì che era necessario portare una nuova visione nel mondo della moda che combinasse lo stile barocco degli antichi principati con la stravaganza della modernità e la sensualità italiana.

La proposta fu un successo e Roberto Cavalli si posizionò rapidamente come uno dei marchi più influenti nel mondo della moda. L’animal print è sempre stata una delle sue caratteristiche, creando modelli che si distinguono dai suoi concorrenti e propongono stili unici, selvaggi e distinti.

La sua collezione Hybrid Animals è un’ode alla sua visione, che simboleggia un viaggio sintetico attraverso le diverse fasi creative del suo principale designer e fondatore.

PUBBLICITÀ