Le cantine più importanti d’Italia

Le cantine più importanti d’Italia

’Italia è il più grande produttore di vino in Europa. Gli antichi romani amavano così tanto questa bevanda che avevano persino un dio dedicato quasi esclusivamente alla sua produzione. La tradizione è stata mantenuta viva fino ad oggi attraverso cantine storiche che fanno tendenza in tutto il mondo per la loro vasta conoscenza e i loro metodi di produzione. A causa delle restrizioni di COVID-19 molte di loro hanno dovuto sospendere i loro tour e chiudere i loro ristoranti, ma nel 2021 hanno iniziato a riaprire le loro porte per i turisti locali e stranieri. Se stai pensando di fare un viaggio nella campagna italiana, ecco le tre cantine da non perdere.

Bodega Castelbuono (Perugia)

La Cantina Castelbuono non è solo una delle cantine più interessanti d’Italia, ma anche un gioiello dell’architettura locale. Il prospetto della azienda agricola è un’opera d’arte unica creata dal rinomato artista Arnaldo Pomodoro nel 2007. I vini di questa cantina sono stati premiati in diversi concorsi di altissimo prestigio. I suoi Malbec, Cabernet Sauvignon, Merlot e Sagrantino sono tra i migliori del paese, essendo riusciti a creare annate di alta qualità pur mantenendo prezzi accessibili agli amanti del buon bere. L’azienda agricola della famiglia Lunelli può essere visitata su prenotazione. Il tour è la perfetta combinazione di gusto e arte, dove si possono degustare grandi annate in uno spazio unico.

Marchesi di Barolo (Piemonte)

Se sei un intenditore di vino probabilmente sai già che Barolo è una delle cantine più rinomate d’Italia. Tuttavia, probabilmente non conosci la storia della sua storica cantina. Costruita a Barolo nel XIX secolo, la struttura si trova vicino alle Alpi settentrionali e agli Appennini meridionali, con un’altitudine e un clima ideali per la produzione di vini di alta qualità. È un luogo ideale per rilassarsi e godere della gastronomia piemontese, accompagnata da un bicchiere di Cabernet. La cantina offre visite guidate, degustazioni e un negozio dove i visitatori possono acquistare tutti i tipi di prodotti, comprese le edizioni limitate della cantina che sono praticamente impossibili da acquistare in altri stabilimenti.

Castello di Nipozzano (Toscana)

Il Castello di Nipozzano è una struttura millenaria circondata da più di 600 ettari di terreni agricoli e vigneti. Entrare nel parco del castello è come essere trasportati indietro nel tempo, vedendo in ciascuna delle sue strutture una parte della storia del vino italiano e della regione Toscana. Le cantine del castello sono di vecchio formato, in profondità nella struttura, con spessi muri di pietra per proteggere la produzione. Anche se la cantina non ha un proprio ristorante, le visite possono includere il pranzo se richiesto in anticipo. Di tutte le cantine del paese, il Castello di Nipozzano è forse una delle più interessanti da scoprire, poiché custodisce gli antichi segreti che i produttori usavano per invecchiare ed esaltare le qualità della loro produzione molto prima che esistesse la tecnologia per farlo.

PUBBLICITÀ